Prove non distruttive dei prodotti

Prove non distruttive dei prodotti

Perché testare i prodotti con noi?

Esiste un gran numero e una grande varietà di prove sulle materie prime e sui materiali nei singoli settori e campi di utilizzo, ad es. dei materiali strutturali ed edilizi, saldature, utilizzo di giochi e giocatoli o su altri prodotti semilavorati e finali. Molte di queste prove richiedono impianti ed esperienze professionali nel settore delle prove e valutazioni. Nell’ambito delle prove la società LL-C (Certification) Czech Republic s.r.o. è in grado di testare e valutare una vasta gamma di prodotti che saranno sottoposti ai test in conformità con le normative relative alle procedure di prova dei prodotti in laboratori dotati di personale qualificato e attrezzature dotate della necessaria tecnologia.

Tipi prove

Difettoscopia

La difettoscopia è classificata come una metodologia atta ad esporre i difetti superficiali dei materiali, utilizzabile su pezzi singoli, pezzi saldati, colate e pezzi forgiati. L’ispezione visiva è considerata la metodologia più economica per l’individuazione dei punti critici e di superfici non integre (crepe, corrosione, porosità, fori di calettamento a vista e altri difetti). Il metodo visivo generalmente precede altri metodi di verifica non distruttivi (PT, UT, MT, RT). Tali metodologie vengono selezionate in modo accurato affinché venga svolta la migliore analisi possibile del prodotto sottoposto alla prova. Le prove non distruttive vengono svolte da personale qualificato di 2° grado in base alle norme attuali (ad es. VT - EN 473).

Misurazione dello spessore del materiale: Metodo Capillare

Questa prova riguarda la misurazione ad ultrasuoni dello spessore di pareti, tubi, recipienti in pressione e strutture in acciaio (spess. acciaio/lega: 0,75 mm – 300 mm). Questa prova è classificata come una metodologia per esporre i difetti superficiali dei materiali (soprattutto con pezzi unici, pezzi saldati, colate e pezzi forgiati). I principi su cui si basa il metodo sono evidenti dal suo nome (azione capillare). Basandosi sulla capillarità e bagnabilità del penetrante (indicatore di difetti sulla superficie del materiale), la differenza di colore del materiale di base viene usata come indicatore principale di un difetto sulla superficie. Il metodo capillare generalmente precede altri metodi di verifica non distruttivi volumetrici (UT, RT).

Misurazione dello spessore dello strato superficiale: Metodo delle Correnti Parassite

Questa prova riguarda la misurazione tramite l’utilizzo di metodi magnetici o correnti parassite dello spessore di strati superficiali sottili su diversi tipi di supporto (spessore strato sottile: 0–250 µm). Si tratta di una metodologia che agisce sulla superficie e si usa per le prove su materiali elettricamente conduttivi. Il metodo delle correnti parassite è soprattutto usato per esporre difetti sulla superficie ma è comunque possibile identificare anche difetti ad una profondità massima di 10 – 25 mm della parte esterna del materiale (la profondità dipende dal tipo di materiale).

Misurazione durezza: Metodo ad Ultrasuoni

Nella maggioranza dei casi non si possono usare i classici durometri da banco perciò siamo in grado di svolgere la prova di durezza con l’adeguato durometro portatile adoperando il metodo dinamico o ad ultrasuoni (tipi di prove secondo le scale HV, HB, HRB, HRC e HL). Si tratta di un metodo volumetrico non distruttivo utilizzato per l’identificazione di difetti sulla superficie esterna del materiale. Questo metodo permette di evidenziare difetti sulla parte esterna di materiali metallici e non. I prodotti che principalmente vengono esaminati con questa metodologia sono semilavorati di tipo metallurgico, colate, pezzi forgiati, pezzi unici o pezzi saldati. Il metodo ad ultrasuoni si focalizza non solo sull’identificazione di difetti volumetrici interni del materiale, ma anche su difetti della superficie come ad esempio crepe ed anche sulla determinazione dello spessore dell’elemento preso in considerazione (lastre, tubi).

Applicazione dei risultati nell’industria

Identificazione dei difetti

– L’obiettivo principale delle prove non distruttive è quello di identificare se un prodotto o un impianto ha un difetto che ostacola il suo uso secondo gli standard normativi. Nell’ambito dell’identificazione del difetto è importante specificare il suo carattere con la definizione seguente della sua localizzazione per poterlo riparare.

Sicurezza del lavoro

- Le prove non distruttive hanno un significato enorme per garantire la sicurezza di lavoro degli insiemi di produzione complessi (centrali nucleari, impianti per la distribuzione dell’energia elettrica, piattaforme petrolifere, fabbriche petrolchimiche e

Quality Manual

To write and put together a handbook of quality and guidelines is tedious work. It would be preferable to devote the time and resources of the company to the continuous improvement of system control according to ISO 9001, the creation of conceptual solutions and courses for your personnel, rather than for them to be weighed down with the improvement to the text of the semantic language of the manual – we quote the words of one of our clients after having changed them to the formal style of English. It really is not purposeful to create a pile of documentation and describe each and every detail. It is serves a purpose to prove the fulfilment of the requirements of ISO 9001 and above all utilise it for effective control and improvement.

Contact us
+39 324 866 7664, +39 388 355 9192
holub.lukas

News
Sep 1 2018 12:00AM ISO 9001, ISO 14001

The ISO 9001: 2008 and ISO 14001: 2004 certification standards expire on September 15, 2018. Certificates and certification logos of these standards can not be used Since this date . LL-C offers a new accredited ISO 9001: 2015 or 14001: 2015 certification.

Mar 1 2013 12:00AM ERCA registration

We started a personnel certification project under the Italian accreditation (ACCREDIA) with a certifcate registration under the scheme ERCA. We offer 12 fields of personnel certification.

older news